Bio-edilizia in legno

Bio-edilizia: quali vantaggi nel costruire in legno

Il legno è un elemento naturale e resistente. Il suo utilizzo porta numerosi vantaggi:

  • durabilità dell’edificio;
  • benessere e comfort abitativo;
  • salvaguardia della salute dell’uomo;
  • maggiore energia da fonti rinnovabili;
  • efficienza energetica;
  • minori consumi;
  • rispetto dell’ambiente;
  • elevati standard antisismici ed acustici;
  • sistema costruttivo certificato;
  • tempi pianificati e definiti da subito;
  • velocità di esecuzione dell’opera;
  • costi certi e definiti da subito.
 

Costruzioni in legno: sistema XLAM e sistema a TELAIO

Esistono due differenti tecniche per la costruzione di edifici in legno, entrambe collaudate e largamente diffuse: il sistema XLAM e il sistema a TELAIO.

 

Il primo (XLAM) si basa sull’utilizzo di pareti massicce in legno, i pannelli XLAM preformati e sagomati, composti da tavole in legno di abete incrociate ed incollate, in grado di migliorare l’inerzia tecnica, garantire una totale stabilità dimensionale e conferire al prodotto una rigidezza che lo rende idoneo agli impieghi strutturali più spinti e complessi.

Il pannello XLAM può essere impiegato sia come parete, che come solaio e elemento di copertura, ed utilizzato anche in edifici a più piani.

 
Il sistema a TELAIO, rispetto alla tecnica con XLAM, utilizza una minor quantità di materiale naturale, quindi anche da questo punto di vista permette di preservare maggiormente ambiente e territorio. Già nella fase di progettazione esecutiva questo sistema di costruzione prevede l’integrazione delle componenti di impiantistica (elettrica, termo-idraulica,…) con la parte strutturale dell’edificio.

Questa modalità è certamente la più economica ed assicura nel complesso un elevato livello prestazionale.

 

In estrema sintesi potremmo dire: XLAM ,“massiccio e sicuro”, mentre TELAIO, “economico e veloce”.